“Abbiamo vinto la commessa, Lucio ha senz’altro dimenticato qualcosa!”
Lucio era il responsabile dei preventivi e questa battuta si sentiva spesso; indicava che per vincere una commessa bisognava senz’altro aver dimenticato qualcosa. La dimenticanza abbassava il valore della offerta ed allora era facile vincere. Il capo commessa era quindi sempre preoccupato, avrà veramente Lucio dimenticato qualcosa? La mia commessa sarà un bagno di sangue?

Sono passati quasi venti anni, ma quell’esperienza fatta da me in una importante azienda di impianti elettrici industriali continua a rimbalzare nei miei ricordi. Mi occupavo di IT, ovviamente, e ricordo le procedure che tutti i mesi elaboravano centinaia e centinaia di pagine di tabulato di numeri, di materiali, di costi per ciascuna commesse e che venivano distribuite ai vari responsabili. La necessità di poter controllare cosa stava succedendo era importante. Capire se una commessa guadagnava o era in perdita, se effettivamente “Lucio si era dimenticato qualcosa” era molto importante.

Vent’ anni dopo poco è cambiato, la necessità è sempre la stessa; purtroppo non si può più aspettare a fine mese, i margini non sono più quelli di allora, i tecnici costano sempre più. Una buona gestione delle risorse coniugata ad un’ efficace pianificazione possono fare la differenza tra una azienda che fa utili ed una che è in perdita. Per fortuna i sistemi informativi si sono evoluti ed i costi sono scesi, con poche migliaia di euro una piccola azienda può strutturarsi con un gestionale in grado di gestire con efficienza materiali e tecnici. Inoltre le nuove tecnologie conglobano strumenti di collaborazione e di gestione del team, la documentazione integrata, il supporto a dispositivi mobile e il web. Queste tecnologie portano innovazione nei processi e fanno la differenza tra le aziende in competizione.

Internet e gli smartphone hanno già realizzato una rivoluzione. Pensiamo solo alla facilità con cui ora è possibile accedere ai documenti di commessa. Da pc, in ufficio oppure da remoto, basta una chiavetta web, oppure dal blackberry o dall’iPhone, ecc. A qualsiasi ora del giorno e della notte, il tecnico che deve fare un intervento può visualizzare uno schema, cercare un ordine o altre informazioni senza richiedere supporto in ufficio. La sua chat gli mostrerà eventualmente chi è on line e potrà comunicare con la persona se lo vorrà. Via web un cliente può lavorare sugli stessi documenti del suo impianto, integrarli o scaricarli. La collaborazione infatti deve essere estesa non solo all’interno dell’azienda ma anche fuori, ai fornitori ai clienti.Il paradigma della collaborazione e condivisione delle informazioni innova e rende le aziende di impiantistica ancora più efficienti.

Certo importante è non dimenticare qualcosa nel preventivo. O forse si?